100 Vini Rossi

 
27 gennaio 2012
20:30a22:30

Dopo la pausa natalizia, il giono 27 gennaio la Delegazione FISAR di Catania propone l’ormai consueto incontro dedicato ai

100 vini rossi,

tutti siciliani.

La degustazione sarà condita ed accompagnata dagli “stuzzichini” preparati per i partecipanti dallo chef del Grand Hotel Villa Itria che ospiterà la serata.

La quota di partecipazione è fissata in € 20,00 per i soci, ed in € 25,00 per i loro ospiti.

Per motivi organizzativi è obbligatoria la prenotazione entro le ore 12:00 di mercoledì 25 gennaio.

Ci vediamo quindi venerdì 27 gennaio dalle 20:30 alle 22:30 presso il Grand Hotel Villa Itria , in Via Aniante, 3, Viagrande.

Per ulteriori informazioni telefonare al 3402586019.

Ci vediamo quindi venerdì 27 gennaio dalle 20:30 alle 22:30.

Il nuovo anno alla Fisar di Catania

arriva con cento vini rossi siciliani

 

di Antonio Iacona

 

Puoi essere ormai da anni un esperto navigante tra le “onde” informatiche del nostro sito Internet oppure essere ancora un esploratore alle prime armi. La scoperta, bella, è comunque la stessa e cioè che tutte quelle finestre in vetrina su www.fisarcatania.it racchiudono tante manifestazioni appassionanti, degustazioni eleganti, cene di gala, appuntamenti tra soci e simpatizzanti. E ancora, corsi, approfondimenti, incontri. Come l’ultimo, in ordine cronologico, che ha dato il via ufficiale al 2012: l’appuntamento con “100 vini rossi”, tutti siciliani, aggiungiamo come sottotitolo significativo.

E la scoperta è proprio questa, unica, piacevole, intrigante: che questi incontri vale la pena viverli tutti intensamente. Già, perché in ognuna delle manifestazioni targate Fisar, nel nostro caso con la Delegazione di Catania, la certezza è quella di andare incontro alla qualità, molto spesso all’eccellenza, delle produzioni vitivinicole ed enogastronomiche della nostra Sicilia e non solo; delle migliori produzioni anche del resto d’Italia e internazionali.

Nel caso di venerdì scorso, 27 gennaio, l’evento era atteso da tempo, esattamente dopo che a fine settembre si era svolta l’altra grande festa Fisar dedicata ai vini bianchi siciliani. Questa volta negli eleganti locali del Grand Hotel Villa Itria di Viagrande in scena sono entrati i grandi rossi dell’Isola, annunciati da interessanti rosati come aperitivi, per poi farsi trasportare in un turbinio di colori, di sapori, di profumi unici e intensi.

E se decidiamo, ogni tanto, di condire i nostri resoconti giornalistici con i numeri, non è per vantarci, ma per sottolineare (se ce ne fosse ancora bisogno!) che questi incontri sono sempre più apprezzati proprio da voi, soci e simpatizzanti che ci sfogliate su Internet, e da quanti, come i cento di ospiti presenti venerdì sera, sono ormai entrati in piacevole confidenza con il mondo e con lo stile Fisar. Eccoli, allora, i numeri, con appunto i cento ospiti della serata che hanno potuto apprezzare e degustare le 125 etichette che andavano dalle “perle” del vulcano, con i suoi Etna doc dai sapori forti e decisi, ai vitigni del ragusano dove profumi e colori rivelano tutto il carattere del territorio; dalle produzioni vivaci di Igt del messinese alle etichette austere della Sicilia occidentale, a quelle storiche dell’agrigentino, fino alle eccellenti produzioni di Marsala, il tutto accompagnato dagli stuzzichini dello chef di Villa Itria.

C’è, poi, quel fattore in più che mette la firma in calce alle serate Fisar ed è lo stile sempre più prestigioso dei sommeliers della Federazione, in grado di illustrare e descrivere, oltre che servire, i grandi vini proposti. Un aspetto non indifferente degli incontri fisariani, che li rende unici e che accompagnano gli ospiti alla scoperta delle produzioni enoiche. Venerdì, coordinati da Gaetano Prosperini (delegato provinciale), a curare il servizio in tenuta di gala sono stati Carlo Guzzardi (segretario provinciale), Samuele Luca e Franco Chisari, con alle spalle l’organizzazione del già due volte presidente nazionale Fisar Vittorio Cardaci Ama e del tesoriere Antonella Carbone.

Un evento, infine, quello dei “100 vini rossi”, che arriva come ogni anno a sottolineare l’importante ed eccellente livello qualitativo raggiunto dal settore vitivinicolo in Sicilia, in un momento in cui alle porte si presenta una manifestazione prestigiosa come il Vinitaly e in cui la regione si confronta con i dati sulle recenti vendemmie, sui nuovi investimenti fatti nell’Isola per rivitalizzare il comparto e con una marcia in più di estremo interesse: la nascita della Doc Sicilia, a partire dalla prossima stagione vendemmiale.

Per questo, il “Prosit!” della Delegazione di Catania vuole essere ancora una volta, ed oggi più che mai, di buon auspicio per i propri soci e iscritti, certamente, ma anche per l’intero comparto vitivinicolo siciliano, per le sue sfide nazionali e internazionali e per il raggiungimento di traguardi certamente meritati.

Antonio Iacona