Un rosso per la “rossa”

 
24 febbraio 2012
20:30a22:30
26 febbraio 2012
11:00a15:00
 

La Delegazione FISAR di Catania organizza in collaborazione con la Scuderia Ferrari Club Catania, una degustazione/concorso che vede protagonisti 12 Grandi Vini Rossi Italiani rappresentanti alcune eccellenze enologiche dalla Valtellina alla Sicilia.
L’evento si svolgerà in due “tempi”, entrambi presso il Grand Hotel Villa Itria Congress Resort & Spa a Viagrande in Via Aniante, in data venerdì 24 febbraio 2012 dalle ore 20,00 e domenica 26 febbraio 2012 alle ore 12,30.

Venerdì sera sarà consegnata una scheda nominativa con l’elenco dei 12 vini in degustazione; dopo averli degustati, gli ospiti esprimeranno la loro preferenza contrassegnando il vino più gradito.
Non è richiesta alcuna preparazione tecnica: il giudizio dovrà stabilirsi esclusivamente sulla base della piacevolezza e pertanto possono partecipare tutti.

Oltre ai prestigiosi vini, i partecipanti potranno assaggiare anche Tocchetti di focaccia aromatica, Bruschettine colorate, Pizzette in miniatura, Quadrucci di mortadella e formaggio, Mini arancini, Mozzarelline in carrozza, Verdure croccanti in cono da passeggio, oltre a due primi: Risotto con pot-pourri di ortaggi e Penne di grano duro alla carrapipana, con salsa di peperoni, pomodoro e basilico.

A conclusione della serata, raccolte le schede con le rispettive preferenze, il vino più votato sarà proclamato “Il Rosso per la Rossa 2012” e, tra tutti coloro che lo avranno votato, sarà estratto un fortunato al quale sarà consegnato, durante il pranzo della domenica, un giubbotto originale Ferrari e una bottiglia del Vino Vincitore.
Per ogni vino degustato sarà comunque sorteggiato un nominativo al quale sarà consegnato un gadget Ferrari.

Durante la serata, sarà possibile “toccare con mano” numerosi modelli di auto Ferrari che saranno parcheggiate nello spazio antistante la sala nella quale si svolgerà l’evento.

I 12 vini in … “gara” sono:

Nino Negri Inferno
Nino Negri Sfursat
Bolla Le Poiane – Ripasso
Bolla Le Origini – Amarone
Fontana Candida Kron
Terre degli Svevi Aglianico
Castello Monaci Artas
Rapitalà Solinero
Rapitalà Hugonis
Melini Selvanella – Chianti Classico Riserva
Melini Granaio – Chianti Classico
Bigi Sartiano

I premi ai fortunati vincitori saranno consegnati domenica 26 febbraio durante il pranzo che prevede:

  • Aperitivo (da servire al bar in attesa del pranzo, man mano che arrivano gli ospiti);
  • Soufflé di ricotta con pomodorini al basilico riccio
  • Risotto con speck e provola in salsa di radicchio
  • Sformatino del Monsù ( salsa al ragù + polpettina all’interno )
  • Filetto di maialino in crosta con salsa ai funghi del sottobosco e vino rosso
  • Medaglione di patata sabbiata
  • Torta

Nel corso della serata di venerdì e durante il pranzo di domenica sarà presente un fotografo che, durante i momenti salienti, riprenderà gli intervenuti e le Ferrari. Alcune di esse faranno da cornice all’articolo che verrà pubblicato su “Il Sommelier”.

La quota di partecipazione è fissata in € 20.00 per la serata di venerdì, ed in € 40.00 per il pranza della domenica.

Le prenotazioni devono giungere entro le ore 12:00 di mercoledì 22 febbraio per la serata di venerdì, ed entro le ore 22:00 di venerdì 24 febbraio per il pranzo della domenica. La prenotazione può essere effettuata via e-mail o telefonando al 3402586019.

La prenotazione deve intendersi impegnativa e pertanto i soci garantiscono e rispondono per tutti i prenotati a loro nome.

Le prenotazioni disdette dopo le ore 14:00 del 24/02/2012, o dopo le ore 9:00 del 26/02/2012 dovranno essere comunque saldate dal socio che ha effettuato la prenotazione.

Agli amici, se non soci della Delegazione, è richiesto il pagamento anticipato.

Festa in “Rosso” per la Fisar di Catania
tra modelli Ferrari e grandi vini italiani

 

di Antonio Iacona

L’abbiamo detto tante volte e lo scriviamo ancora: Fisar significa innanzitutto passione, un po’ come Ernest Hemingway a cui piaceva utilizzare la parola “Aficiòn” nel suo romanzo “Fiesta. Il sole sorge ancora”. Passione, appunto! E mai appuntamento è stato più simile a una dichiarazione d’amore e di passione come l’ultimo “Club del Venerdì”. Anzi, gli appuntamenti, dato che la brillante ideazione di “Un Rosso per la Rossa 2012” si è svolto in due tempi.
Intanto, la notizia dell’evento: quale passione sportiva degli italiani è davvero grande, a parte il mondo del calcio? Certamente i motori, con tutto il fascino che questi si portano dietro a velocità della luce. E quale mondo è più affine alla passione delle rosse Ferrari se non il vino, con le sue dolci ebbrezze, coi suoi sogni immortali, coi suoi viaggi svelati tra vigne e colline d’Italia? Così la Fisar di Catania, in collaborazione con la Scuderia Ferrari Club etnea ha ideato e messo in pratica un evento unico, elegante e raffinato, che certamente avrà un seguito nei prossimi anni: scegliere tra dodici grandi vini rossi italiani quello che meglio si accosta al sapore della velocità, dell’eleganza, della raffinatezza di un modello Ferrari. Da qui, i due appuntamenti ai quali in centinaia abbiamo partecipato, nello scenario del Grand Hotel Villa Itria di Viagrande, che ha ospitato dieci gioielli unici di Maranello nel piazzale antistante e, all’interno dei suoi locali, una degustazione d’eccezione, l’ultimo venerdì di febbraio, e un pranzo elegante la domenica successiva.
I protagonisti portavano nomi importanti, come i due mondi che rappresentano: modello 348, 208 turbo, 308 spider, 328, la penultima nata in Scuderia 458, la 360 Modena, la Mondial 4 posti e l’immancabile T.R. (Testa Rossa). A loro hanno fatto eco i brindisi di  “Inferno” e “Sfursat” di Nino Negri, “Le Poiane-Ripasso” e “Le Origini-Amarone” di Bolla, “Kron” Fontana Candida e “Aglianico del Vulture” Re Manfredi Terre degli Svevi; ai quali hanno risposto altri calici con “Artas” Castello Monaci, “Solinero” e “Hugonis” di Rapitalà, “Selvanella-Chianti Classico Riserva” e “Granaio-Chianti Classico” di Melini e “Sartiano” di Bigi. 
Un vero trionfo del Made in Italy, una vera festa del Tricolore, nata da due campi così diversi, eppure così simili. La squadra dei box, degna di tanto successo, in tenuta di gala, è stata composta dai sommeliers Fisar capitanati dal delegato provinciale Gaetano Prosperini, con i colleghi Samuele Luca, Franco Chisari, Eugenia Suriani e Gaio Spata, e il supporto tecnico del segretario provinciale Carlo Guzzardi, del tesoriere Antonella Carbone e della responsabile di segreteria Susy La Rosa. A fare gli onori di casa, il già per due volte presidente nazionale Fisar Vittorio Cardaci Ama, assieme al presidente della Scuderia Ferrari Club di Catania Giuseppe Vinci. Tra gli ideatori dell’evento c’è anche lui, l’immancabile avvocato Eugenio Caccetta, socio Fisar, segretario della Scuderia Ferrari Club e soprattutto ambasciatore di simpatia, mentre ospite dei due eventi è stata anche una delegazione del Lions Club Catania Mediterraneo.  
Poi, a degustazione in corso, al via la “campagna elettorale”, con tanto di schede tecniche, per decretare il vincitore, il vino che per il 2012 si potrà fregiare del titolo di “Un Rosso per la Rossa”. La votazione e lo spoglio non sono stati cosa facile, vista l’alta qualità di tutti i vini degustati ma, come per le gare internazionali di Formula 1 che si rispettino, un podio c’è stato anche per loro. Così, la bandiera a scacchi è sventolata al passaggio del prestigioso “Sfursat” di Nino Negri, Tradizionale Valtellina Docg vendemmia 2007, seguito al secondo posto dall’Amarone della Valpolicella “Le Origini” Classico Doc 2007 di Bolla e, al terzo posto, il “Solinero”, elegante Syrah Sicilia Igt della Tenuta Rapitalà, vendemmia 2008. Onore al merito anche per i menù proposti tra venerdì e domenica, che hanno consentito ai partecipanti di assaggiare alcune delizie di Villa Itria, grazie al coordinamento del Food & Beverage Manager, Rosario Leo, che ha guidato la squadra di camerieri nell’impeccabile servizio dei famosi finger food dello Chef Pietro Arezzi, arricchendo di bontà la manifestazione! 
Antonio Iacona